Il Giardino dell’Eden

17 gennaio 2016 / di Patrizia Vaccaro

Oggi Archispritz a Milano, ospiti nel bellissimo showroom Florim in Via Fatebenefratelli.

Per chi non la conoscesse Florim è un azienda produttrice di superfici per l’architettura con sede a Fiorano Modenese che da qualche anno organizza anche incontri di aggiornamento professionale dedicati al mondo dell’architettura…

Il tema della giornata era sull’Outdoor Design – La progettazione degli spazi esterni.

Siamo partite tutte e tre con l’idea che ci saremmo sorbite, tra le altre cose, tutto un “pippone” sull’azienda, sulle loro sedi e sui loro prodotti! In realtà ci siamo subito ricredute, nessun accenno all’azienda, ma come fanno i signori di altri tempi, il padrone di casa ha subito lasciato spazio e parola alla protagonista della giornata, una delle paesaggiste più brave d’Italia: Patrizia Pozzi!

In realtà anche per noi era una sconosciuta prima di oggi, ma nelle quattro ore a sua disposizione ci ha permesso di approfondire il tema del LANDSCAPE.

Ma che cos’è il Landscape? Nient’altro che il paesaggio, e che cos’e’ il paesaggio se non quello che tutti i giorni vediamo? Non necessariamente vuole essere il non costruito, l’ambiente naturalistico, ma anche e soprattutto il modo in cui l’uomo sin dalle sue origini, ha cercato in qualche modo di domare, costruire, modificare, per raggiungere armonia e bellezza.

E allora il Landscape è ciò che tutti i giorni vediamo, è il giardino di casa nostra, è il Parco Pubblico dove trascorriamo i nostri pomeriggi, è un porto o un lungofiume, è un parcheggio, è ciò che vediamo quando guardiamo fuori dal finestrino della macchina, è quindi il “nostro contorno”. Cosa c’e’ quindi di più importante del paesaggio?

Patrizia Pozzi ha affrontato ognuno di questi temi per disegnare e costruire spazi di qualità architettonica sorprendente, lasciandosi ispirare dal genius loci, l’anima che ogni luogo possiede.

Una conchiglia bianca raccolta sulla spiaggia ha ispirato il disegno – sia in sezione che in pianta – della torre faro e delle abitazioni di un porto in Albania; una foglia di fico raccolta in una campagna siciliana le ha ispirato il disegno della pavimentazione e degli spazi esterni del parcheggio dell’Ikea di Catania; un disegno arabesco realizzato mediante lo sculpting, ha permesso il tracciamento degli spazi esterni di un giardino privato di una villa privata a Milano che permettesse di  avere una recinzione verde per distinguere l’area di proprietà da quelle comuni.

I risultati sono tutti molto interessanti e sicuramente opere di landscape che permettono di godere del “giardino dell’eden”, quel fondamentale bisogno primordiale dell’uomo di relazionarsi con la natura per raggiungere armonia e bellezza.

Landscape e architetture per un nuovo porto in Albania | Patrizia Pozzi
Parcheggio Ikea Store di Catania
Giardino privato di una villa a Milano