La DOMOTICA: questa sconosciuta!

19 luglio 2017 / di Patrizia Vaccaro

Hai mai sentito parlare di domotica? Sicuramente si! Ma sai veramente che cos’è?
Forse credi che la domotica sia solo un vezzo per le case da sogno che appartengono a grandi uomini d’affari o celebrità? Niente di più sbagliato. In realtà “domotica” si riferisce a un impianto di gestione delle funzioni della casa molto più accessibile di quello che pensi.
Le aziende leader del settore, lavorano su questi sistemi da più di 10 anni.

Ma cosa può veramente fare la domotica per noi?
Può controllare e svolgere tutte quelle operazioni che solitamente controlliamo manualmente con la possibilità di configurare degli scenari per poter comandare operazioni multiple sull’impianto con una sola azione.

Ad esempio:
Nello scenario ENTRO IN CASA: si disinserisce l’antifurto, si accendono le luci della zona giorno, si alzano le tapparelle e parte la diffusione sonora.

Nello scenario ESCO DI CASA: si inserisce l’antifurto, si spengono tutte le luci rimaste accese, si abbassano le tapparelle, si spegne la diffusione sonora e qualsiasi altro dispositivo rimasto acceso.

Nello scenario BUONANOTTE: si inserisce l’antifurto nella modalità notte (solo perimetrale più volumetrico nelle stanze dove non sono presenti le persone), si spengono le luci, si abbassano le tapparelle, si spengono tutti i dispositivi rimasti accesi, si regola la temperatura in modalità risparmio energetico.

Nello scenario BUONGIORNO: si disinserisce l’antifurto, si alzano le tapparelle, si attiva la macchinetta del caffè, parte la diffusione sonora.

Nello scenario FILM: si regolano le tapparelle o le tende da sole, si spegne la diffusione sonora, si regola la luce nell’intensità corretta per vedere un film, si accende l’home theater, si spengono gli elettrodomestici rumorosi (come la lavatrice o la lavastoviglie) per poi farli ripartire al termine del film, si inserisce il sistema di allarme nella modalità desiderata (ad esempio solo perimetrale).

Questi sono solo alcuni esempi di azioni che gli scenari possono compiere autonomamente. Le combinazioni ovviamente sono infinite e possono essere modificate direttamente dall’utente tramite il pannello di controllo, che può essere una semplice app presente sul vostro telefonino, tablet o pc. Anche Apple, nel suo ultimo aggiornamento del sistema operativo IOS10, ha inserito l’app CASA che permette di configurare e gestire la domotica.

Ma gli scenari non sono gli unici benefici della domotica, infatti questo sistema permette anche di:

  • razionalizzare i consumi energetici: ad esempio regolando la temperatura interna in funzione delle condizioni climatiche esterne, come ad esempio la regolazione delle tapparelle o delle tende da sole nelle giornate estive maggiormente soleggiate, per evitare il surriscaldamento degli ambienti;
  • gestire i carichi come l’accensione degli elettrodomestici a cascata e non in contemporanea, oppure, in caso di impianto fotovoltaico, di far partire la lavatrice o la lavastoviglie nel momento di maggior produzione di corrente elettrica da parte dei pannelli;
  • aumentare la sicurezza dell’impianto elettrico in termini di riduzione del rischio di folgorazione ed in genere di corti circuiti e dispersioni;
  • aumentare la sicurezza in termini di capacità della casa di rispondere in maniera attiva alle emergenze e alle intrusioni: ad esempio il controllo a distanza delle telecamere interne ed esterne;
  • controllare via internet o comunque da remoto di tutte le variabili di funzionamento.

Ma veniamo ora alle obbiezioni che possono essere fatte a questo impianto:

  • Un impianto domotico è più costoso di uno tradizionale: VERO. L’incidenza di costo, che ovviamente dipende dalle attività che si vogliono far svolgere all’impianto, si aggira intorno al 30% in più rispetto ad un impianto tradizionale, e al 5% in più sul costo totale della ristrutturazione/nuova costruzione.
  • La domotica è complicata e difficile da gestire: FALSO. L’uso di un impianto domotico è molto semplice ed intuibile da chi ha dimestichezza con la tecnologia, infatti tutte le funzioni sono facilmente gestibili e controllabili da telefonino.
  • I componenti sono poco affidabili e soggetti a rotture: FALSO. Tutti i componenti sono testati e certificati per resistere nel tempo e in condizioni di lavoro elevate. Infatti, numerosi componenti impiegati nella domotica, vengono spesso utilizzati anche in fabbriche ed ospedali dove la sicurezza e la continuità di funzionamento sono decisamente presi sul serio.
  • E’ difficile trovare assistenza tecnica: FALSO. Se si utilizzano sistemi di case produttrici conosciute e con una grande diffusione sul territorio sarà molto facile reperire il personale specializzato che potrà aiutarvi.

E’ vero che tutto ciò che fa un impianto domotico lo avete sempre fatto voi manualmente e potete continuare a farlo, ma vi lascio con questa domanda: “Comprereste oggi un auto senza climatizzatore anche se per regolare la temperatura d’estate avete sempre abbassato i finestrini?”.